Sport,Engines,Friendship and more..

The dusty roads rarely frequented by cars, the square which every afternoon turned into the only playground the kids had to play in, the watchful eye of the

Rocca Borromeo and the embrace of Lake Maggiore: this was the Angera in which Fabio Falcetta grew up.

His youth coincided with the 1960's and he owed much of his happiness and carefree attitude to his parents, Camillo and Irene, two people for whom honesty, the family and hard work were very important... two people the kind of which you don't see any more.

In 2009 Boutique Falcetta celebrated its 60th anniversary and, located right in the centre of Angera, it is still very popular with the public today. It was in this tailor's boutique that Fabio grew up and began to look around, perhaps still too young and innocent to imagine that he would one day work in the world of fashion and clothing.

Dedicated to sport with a gift for all types of disciplines, his first job as a young man was that of tennis coach, which he performed to a good level. Skiing in the winter and swimming in the summer completed the profile of this undoubtedly gifted athlete.

If they are lucky enough to discover it, most children and teenagers develop a great passion. This often takes the form of a fatal attraction to a hobby, a discipline, an art or a sport for which they will happily sacrifice all other physical or intellectual pursuits. It is an attraction that makes you dream, that makes your eyes light up at the very thought of it. When Fabio smiled it was because he had heard an engine. Car, motorbike or dinghy, it didn't matter: every time it was a joy.

When growing up you often discover that you cannot live just off your passions and so, after dirtying his hands and face taking thousands of carburettors apart, he tried his hand at competitive racing, competing in rallies and motocross races. The results weren't bad but he couldn't have made a living out of it!

It was therefore time to go down a new path and he applied to study Law at the University of Pavia. Away from home for the first time he discovered the pleasure of camaraderie, friendship and reflection. He continued his studies more out of a sense of duty than a genuine interest in the subject matter, but one thing is sure: Fabio will always look back fondly at the years he spent at the University of Pavia in the 1970's.

But those years are not just consigned to the past: something - or rather - somebody links them with the present. There is a saying that goes, "behind every great man is an even greater woman". We'll never know if they were regarded as a "great man" and a "great woman", but one thing is certain: Fabio and Laura were a perfect match. 

Laura was the person that Fabio met on the banks of the Ticino, with whom he went out as a young man and shared his first moments of happiness and difficulty in life. Three children were born out of their marriage: Carolina, Jacopo and Niccolò. With a family to support it was time to roll up his sleeves and begin a career.

He began as a rep selling large woolly winter jumpers. Not a great job, not a great product, but certainly a great learning curve for understanding how much desire, hard work, commitment and determination it takes to get where you want to be. It was certainly a job that taught Fabio a great deal. In fact, from that adventure onwards, thanks to the experience and the knowledge he has gradually acquired over the years, and his hard work and determination, his career has been a long upwards trajectory which, over the years, has seen him become product consultant for some of Italy's most important clothing brands including Kiton, Sartorio and the Forall Group. 

--------------------------------------------------------------------------------------------------

Le strade polverose e poco battute dalle automobili, la piazza che si trasformava ogni pomeriggio nell' unico parco giochi per i bambini, lo sguardo vigile della Rocca Borromeo e l'abbraccio del Lago Maggiore: questo è il ritratto dell'Angera che ha visto crescere Fabio Falcetta.

La sua gioventù combacia con gli anni ‘60 e deve gran parte della sua felicità e spensieratezza ai suoi genitori, Camillo e Irene, due persone ricche di valori legati all'onestà, alla famiglia e alla dedizione al lavoro..due persone come non ce ne sono più.

 

La Boutique Falcetta ha festeggiato nel 2009 i 60 anni di attività e ancora oggi, situata nel pieno centro di Angera, gode di un ottimo interesse nei confronti del pubblico, un interesse che si è creato e mantenuto grazie al lavoro dei genitori di Fabio. Ed è in questa sartoria che Fabio cresce e comincia a guardarsi intorno -forse ancora troppo piccolo e ingenuo per immaginare che il mondo della moda e dell'abbigliamento sarebbe stato il suo futuro lavorativo.

Sportivo a tuttotondo con grande predisposizione per ogni tipo di disciplina, fa della propensione al tennis la sua prima professione da ragazzo diventando istruttore di buon livello. Lo sci d'inverno ed il nuoto d'estate completano il profilo di quello che è stato sicuramente un buon atleta.

Ogni bambino o ragazzo, se ha la fortuna di trovarla, scova dentro di sé una passione irresistibile. Solitamente questa si manifesta come un'attrazione fatale verso un hobby, una disciplina, un’arte, uno sport..capace di farti rinunciare a qualsiasi altra forma di svago, fisico o mentale. E’ un'attrazione che ti porta a sognare facendoti brillare gli occhi ogni volta che ti si avvicina il solo pensiero. Per Fabio questo sorriso era causato dal rombo di un motore. Motore di automobile, motocicletta, gommone.. non faceva differenza: ogni volta era una gioia.

 

Crescendo spesso si scopre che non si può vivere di sole passioni e così, dopo essersi sporcato le mani e il naso smontando mille e più carburatori, prova la strada dell'agonismo partecipando a rally e gare di motocross. I risultati non furono nemmeno malvagi ma di quello non avrebbe potuto campare!

  Dovette quindi dare una svolta alla propria vita iscrivendosi alla facoltà di legge all'Università di Pavia. Per la prima volta lontano da casa scopre il piacere della                  compagnia, dell'amicizia e della riflessione. Gli studi andavano avanti più per dovere che per vero interesse ma una cosa è certa: gli anni ‘70 vissuti nella

   Pavia Universitaria rimangono un ricordo indelebile nella memoria di Fabio.

Ma quegli anni non sono rimasti soltanto nei ricordi: qualcosa - o meglio – qualcuno è stato trascinato nel presente. C’è un detto che dice: “dietro ad ogni grande uomo c'è sempre una grande donna”. Non sapremo mai se per l'immaginario collettivo furono “un grande uomo” e una “grande donna” ma una cosa è sicura: Fabio e Laura furono il completamento perfetto l'uno dell'altra. Laura è proprio quel qualcuno che Fabio incontra sulle rive del Ticino, che frequenta durante la giovinezza e con la quale divide i primi momenti di gioia e di difficoltà nell'arco di tutta la vita, fino ad oggi. Da questo matrimonio nascono tre figli: Carolina, Jacopo e Niccolò. Con una famiglia a carico giunse il momento di rimboccarsi le maniche e di iniziare un percorso lavorativo.

 

I primi passi li mosse come rappresentante di grossi maglioni di lana invernali, non un grande incarico, non un grande prodotto, ma sicuramente una grande scuola per capire quanta voglia, costanza, impegno e determinazione ci vogliano per arrivare. Sicuramente una scuola che ha insegnato tanto a Fabio. Infatti, da quell'avventura in poi, grazie all'esperienza che andava crescendo, le conoscenze fatte negli anni, la costanza e la determinazione, la carriera lavorativa è stata una lunghissima ascesa che lo ha visto negli anni diventare consulente di prodotto per alcune tra le più importanti aziende d'abbigliamento italiane.. tra cui spiccano i nomi di  Kiton, Sartorio e il gruppo Forall. 

  • linkedin-logo-rond.gif

Fabio Falcetta: Fashion consulting,product and stylist